Salta al contenuto principale

L'Arboretum di Volčji Potok

Kamnik

Respirate a pieni polmoni abbracciati dalla natura incontaminata

L’Arboretum di Volčji Potok è conosciuto oggi come il maggiore parco sloveno, nel quale potete immergervi nella pace e nel rilassamento in simbiosi con la natura.

Un tempo terra di lupi

In passato questa era zona di caccia dei lupi. Era un’area ricca di fauna, per cui i lupi arrivavano presto alle loro prede e una volta che il branco era sazio, si recavano al ruscello per abbeverarsi. Da qui il nome Volčji Potok (ruscello dei lupi)

Piu bello

Per molti l’ingresso nel giardino francese, di sfarzo e prestigio, è il più bello. È spesso scenografia per le foto dei matrimoni. Il castello che vi era un tempo, venne arso durante la II guerra mondiale e ne restano soltanto i ricordi e le storie.

Il più largo

Il tronco della metasequoia ha una circonferenza di 6.45 metri. Si tratta di una conifera che cresce velocemente e che d’inverno perdegli aghi. Nel 1943 ne fu trovato un esemplare in Cina e quattro anni dopo nei suoi pressi si estendeva già un bosco

Il più longevo

Nel parco, il tiglio selvatico che cresce nel viale di tigli comuni verso Volčji hrib è il più longevo, tra 200 e 500 anni. Quello selvatico ha proprietà medicinali come quello comune, ma se ne distingue per le foglie e i frutti più piccoli.