Salta al contenuto principale

La leggenda sulla Veronika di Kamnik

Kamnik

Veronika – simbolo di Kamnik

La leggenda sulla Veronika avara è ben conosciuta a Kamnik e nei suoi dintorni. L’ha descritta pure Janez Vajkard Valvasor nella sua opera Gloria al ducato della Carnìola. In effetti esistono diverse versioni della storia, ma di sotto potrete trovare quella più conosciuta, che è anche la versione ufficiale. Veronika oggi è il simbolo di Kamnik e dà anche il nome a un festival per bambini come pure alla gara di corsa autunnale. La sua immagine si trova pure nello stemma comunale.

I trigemini hanno bisogno di soldi per la nuova chiesa

Un tempo a Kamnik vivevano tre fratelli che si dedicarono alla vita religiosa. Per riunire tutti gli abitanti nella Santa Messa avevano bisogno di una nuova chiesa, per la quale mancava il denaro. I fratelli lo chiesero alla contessa Veronika.

"Andatevene!"

Quando Veronika udì la loro richiesta, gridò: “Andatevene! Piuttosto che darvi un solo centesimo per il vostro inesistente lavoro mi tramuto subito in serpe!” Durante l’imprecazione sbatté contro un muro, dove ancora oggi è visibile la sua impronta.

La terra ingoia Veronika

Il cielo udì la sua reazione, realizzando quanto detto. La giovane contessa venne trasformata in una creatura mezza donna e mezza serpe, aprendo la terra che la ingoiò. Ancora oggi è visibile la fossa in cui sprofondò Veronika.

La contessa ancora oggi attende il suo salvatore

Coi soldi di Veronika, i giovani preti sono riusciti a costruire un’intera serie di chiese e cappelle, che si possono osservare dal Mali grad. Veronika colpita da maledizione, invece, è ancora nelle profondità sotto al Mali grad.