Salta al contenuto principale

La valle della Kamniška Bistrica

Visitate la valle della Kamniška Bistrica.

Il fresco dell'ombra dei monti


Nella valle del fiume Kamniška Bistrica, attorno alla tavola in pietra, chiamata anche tavola di Fürst, mangiava pure il granduca Carlo II con il suo seguito.

La sorgente del fiume Kamniška Bistrica

Dalla sorgente d’inverno si possono osservare le vicine cime innevate, mentre d’estate godere dell'ambiente montano che offre refrigerio. Non sorprendetevi se doveste incontrare qualche capriolo. Lo splendido ambiente vi incanterà, con la sorgente limpida per dissetarvi. Alla salute!

La valle della Kamniška Bistrica ha preso il nome dall’omonimo fiume, dal corso di 33 chilometri che sfocia nel fiume Sava. È considerato uno dei più puliti del Paese con la parte iniziale che è la più interessante. L’affluenza di torrenti e le sorgenti nascoste sono quanto potete osservare seguendone il corso lungo il sentiero Koželj. Ma non dimenticate di essere ben attrezzati! La valle piace anche ai ciclisti, visto che la strada asfaltata la percorre in direzione della baita di montagna di Kamniška Bistrica. Nelle immediate vicinanze della sorgente si trova anche il rifugio dei cacciatori del re Alksander, il cui progetto è stato iniziato nel 1933 dall’architetto Jože Plečnik.

La Gola Veliki in Mali Predaselj

Dalla sorgente il fiume prosegue attraverso la gola Predaselj. Attraversatene il ponte naturale e guardate sotto! Il fiume ha un colore cristallino per la presenza di minerali. Muniti della calzature adatte potete anche calarvi in fondo alla gola per ammirare il panorama da un’altra prospettiva.

La cascata Orglice è alta circa 30 metri e si trova nella vallata a fianco del torrente Kamniška Bela. Giungere sotto alle pietre che la compongono è semplice, ragione per cui è uno dei punti più visitati dai turisti. Molto curioso pure il gioco di parole relativo al nome della cascata, come testimoniano vecchi scritti. Il nome odierno si lega al fatto che nei periodi di piena, il rumore dell’acqua ricorda il suono della fisarmonica (orglice in sloveno). L’altro nome è Orličje, ed ha a che fare con le aquile (orli in sloveno). In passato essi nidificavano nelle pareti a strapiombo di Kamniška Bela. E per le loro sembianze è chiaro che siano state raggiungibili solo alle regine dei cieli.